Vi svelo il segreto della punizione ad effetto.

Ecco come è possibile dare l'effetto al pallone per fargli seguire una traiettoria curva.



Se giochi a calcio, sai bene cosa vuol dire dare "l'effetto" al pallone; se lo calci in modo corretto, il pallone, anziché seguire una normale traiettoria parabolica salendo e scendendo in verticale, segue una traiettoria curva spostandosi anche su un piano orizzontale. In questo modo il pallone può raggiungere punti della orta che, se viaggiasse in modo rettilineo davanti a sé, non raggiungerebbe mai.


Il motivo di questo strano comportamento va ricercato nelle leggi della fluidodinamica ed in particolare nella legge di #Bernoulli, che abbiamo già trovato in altri articoli di questo blog, come in quello sul volo degli aerei.


Ecco brevemente come funziona.

Ogni fluido, come l’aria, è in grado di esercitare una pressione su qualunque corpo vi sia immerso. Ogni giorno siamo pressati dallo strato atmosferico che ci sovrasta. #Bernoulli ci insegna però che la pressione di un fluido cambia in relazione alla sua velocità di scorrimento; più aumenta la velocità con cui scorre l’aria, più la pressione che essa esercita diminuisce. Quando l'aria è ferma, essa esercita il massimo valore di pressione che le è possibile.


Ora, immaginate di lanciare davanti a voi un pallone: l’aria scorrerà su entrambi i lati del pallone con la medesima velocità. Di conseguenza, la pressione che si esercita sul pallone da ambo le parti è esattamente la stessa e il pallone prosegue in avanti fino a quando, per via della gravità, non cadrà a terra.


“L’effetto è stato spiegato da Magnus a partire dal principio di Bernoulli sul moto dei fluidi.”

Le cose cambiano invece nel momento in cui fate ruotare il pallone su un piano orizzontale. Supponente di lanciarlo in avanti facendolo ruotare in senso antiorario. La rotazione del pallone trascina con sè lo strato d’aria che si trova nelle immediate vicinanze della sua superficie. Cercate di mmaginarvi la situazione. Sul lato destro, il pallone tende a ruotare nella direzione contraria al flusso d’aria che gli va incontro. Lo strato d’aria che il pallone si trascina appresso tende dunque a muoversi nel verso opposto e a rallentare lo scorrimento dell’aria stessa. Sul lato sinistro avviene esattamente il contrario: qui il pallone trascina con sè l‘aria nello stesso verso in cui scorre il flusso di aria più esterna. La conseguenza di tutto ciò è che, a destra, l'aria scorre più lentamente di quanto non faccia a sinistra e quindi sul lato destro del pallone la pressione è più alta di quella che spinge il pallone dal lato sinistro. A causa delle differenza di pressione che si è venuta a creare, il pallone si sposta e, nel nostro esempio, segue una traiettoria curva verso sinistra.


"Tu devi solo far ruotare il pallone; al resto ci pensa l’aria."

L’effetto qui descritto prende il nome di effetto #Magnus ed è, come già detto, una diretta conseguenza del principio di #Bernoulli. Ciò che sposta il pallone è dunque l’aria. Quello che devete fare voi per calciare una punizione ad effetto è solo dare al pallone la giusta rotazione; il resto verrà da sè. Certo, calciare un pallone al punto da fare goal impedendo al portiere di raggiungerlo, è frutto della perfetta sinergia tra effetto #Magnus, allenamento e tanto talento.




66 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti